Progetto di mostra «La tenerezza di Dio»

Progetto di mostra
«LA TENEREZZA DI DIO».
Antiche e nuove iconografie della “Santa Famiglia”
2019-2020

«Non è bene che l’uomo sia solo». Le parole con cui il Creatore “perfeziona” la sua opera traendo dalla costola di Adamo una creatura per dargli un «aiuto che gli corrisponda» (Gen 2,18), fissano la tenerezza con cui Dio guarda all’uomo trovando in lui la stessa esigenza di comunione, di amore, che si trova nel profondo dello stesso Essere divino trinitario.
La famiglia, cellula basilare di ogni consorzio umano, metafora della stessa natura di Dio, che è Padre, Figlio e Spirito Santo, e anche di ogni comunità monastica e religiosa, che ai vincoli di sangue sostituisce il vincolo dell’amore divino, ha trovato molteplici espressioni nell’arte di tutti i secoli e di tutte le culture.
Nella nostra epoca, con il diffondersi dell’icona come espressione di arte liturgica anche all’interno della Chiesa cattolica, sono stati intrapresi vari tentativi di creare icone della “Santa Famiglia”, ispirate a una tradizione devozionale profondamente radicata nella cultura occidentale, in cui si sono cimentati anche grandi maestri (da Raffaello a Rembrandt). Talvolta, però, questi tentativi entrano in contraddizione con il linguaggio simbolico dell’icona, e ne nascono iconografie ibride, sentimentali, che non appartengono di fatto ad alcuna tradizione.
D’altro canto, il desiderio di avere nelle case e nelle chiese la raffigurazione della “Santa Famiglia” come modello a cui guardare e pregare nel proprio cammino personale e comunitario, ci spinge a uno studio su questo tema, guardando alla grande tradizione dell’arte sacra in Oriente e in Occidente, per elaborare nuove possibili immagini sacre.
Da ultimo, pensiamo che questo progetto potrebbe essere aperto a tutte le persone e alle scuole iconografiche che condividano tale esigenza, come momento di, confronto, collaborazione e amicizia, nel servizio alla Chiesa di Dio.

Finalità del progetto

  • Studiare l’iconografia della “Santa Famiglia” nella tradizione dell’Oriente e dell’Occidente, secondo le forme e le modalità in cui si è espressa nei secoli
  • Offrire una testimonianza comune delle radici cristiane dell’Europa contemporanea
  • Elaborare in tutta umiltà nuovi tentativi di iconografia di questo soggetto, sulla base degli approfondimenti fatti
  • Contribuire allo sviluppo della cultura cristiana contemporanea
  • Contribuire allo sviluppo di scambi culturali tra iconografi appartenenti alle scuola iconografiche esistenti in Italia
  • Contribuire allo sviluppo di scambi culturali tra le comunità cristiane dei paesi occidentali e della Russia.

Obiettivo del progetto

Creare e presentare attraverso un progetto espositivo una nuova iconografia della “Santa Famiglia”, elaborandone la raffigurazione nell’ambito del canone iconico e contemporaneamente cercando di comprenderne il carisma non secondo un «cristianesimo astratto», ma a partire dalla realtà del XXI secolo. Che cosa dice a noi, uomini di oggi, la comunione che la famiglia umana, a immagine dell’amore trinitario, esprime? L’impegno principale del nostro progetto è quello di trovare una risposta a questa domanda.

Invitiamo a partecipare al progetto

  • Iconografi
  • Scuole iconografiche

Prossimi appuntamenti

Il primo incontro di presentazione del progetto si svolgerà a Seriate, a Villa Ambiveri, sede della Scuola iconografica, sabato 27 aprile 2019 alle ore 15. In quest’occasione sarà possibile avviare una discussione sul tema, confrontarsi, aiutarsi a trovare delle piste di lavoro e darsi delle scadenze. Si istituirà anche una commissione di esperti per valutare i lavori da esporre nella mostra di cui sotto.
Due seminari di studio sull’iconografia della “Santa Famiglia” in Oriente e in Occidente, sotto la guida di storici dell’arte russi e occidentali, si svolgeranno rispettivamente nell’autunno 2019 e nella primavera 2020.
La mostra è l’evento culturale centrale del prgetto. Si prevede una mostra di icone presso Villa Ambiveri, nell’ottobre 2020. Si auspica che a questa mostra possa partecipare il numero più ampio possibile di iconografi e scuole, i cui lavori saranno vagliati da un’apposita commissione, che si auspica formata da esponenti di più scuole iconografiche.

Organizzatori

Coordinatore del progetto: Giovanna Parravicini, insieme ai maestri della Scuola iconografica di Seriate.
Contatto: gioparravicini[at]gmail.com

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Mostra iconografica • Gandino (BG) Iconae Mariae. Il volto di Dio nelle icone della Madre 18.11.2018 - 3.3.2019 Museo della basilica di Gandino, sezione presepi venerdì, sabato, domenica: 14.30-18.30 apertura e visite guidate in settimana solo su prenotazione: tel.: 348 51639...
I video sul progetto di mostra «La tenerezza di Di... «La tenerezza di Dio». Antiche e nuove iconografie della “Santa Famiglia” • 2019-2020 Don  Gianluca Busi ha gentilmente messo a disposizione online i video del primo incontro di presentazione del progetto, svoltosi a Seriate, a Villa Ambiveri, sede...
La mostra “Santi della Chiesa indivisa”... La mostra «Santi della Chiesa indivisa» è un invito a venerare gli antichi santi e allo stesso tempo una testimonianza del dinamico evolversi della pittura di icone come arte contemporanea. Alla mostra nel Museo Nazionale d'Arte della Repubblica di B...
Mostra di croci e icone della Scuola Iconografica ... Comunità Pastorale di Bellagio “Volgeranno lo sguardo a Colui che hanno trafitto” Mostra di croci dipinte e di icone della Scuola Iconografica di Seriate Inaugurazione: giovedì 8 marzo 2018 • ore 21 chiesa di San Giorgio, Via Bellosio, 28, 2202...

I commenti sono chiusi