Seminario sull’iconografia della Santa Famiglia

Seminario sull’iconografia della Santa Famiglia

5 ottobre 2019- villa Ambiveri, Seriate

In vista della mostra sull’iconografia della Santa Famiglia ipotizzata per il 2020, si propone di proseguire così il lavoro:

  • ore 9.40: Ritrovo dei partecipanti a Villa Ambiveri, via Tasca 36 Seriate (BG)
  • ore 10: Lezioni:
    mons. Francesco Braschi, La presenza e il volto della Sacra Famiglia nelle liturgie occidentali
    don Paolo Polesana, La famiglia di Gesù nell’innografia bizantina
  • ore 12.30: Pranzo
  • ore 14.30: Lavoro sull’aspetto iconografico, con presentazione e discussione dei lavori iniziati e proposti. Nel corso del pomeriggio verranno date anche informazioni più precise sulle date, il luogo e le condizioni della mostra del 2020.

NB: Per meglio strutturare il lavoro, chiediamo di scrivere:

  • all’indirizzo del coordinatore segnalando di avere un lavoro o dei materiali iconografici da presentare nel corso del pomeriggio, e segnalando inoltre la propria disponibilità a partecipare all’esposizione di icone in programma per il 2020.
  • all’indirizzo scuolaseriate@russiacristiana.org per iscriversi al “seminario + pranzo”
    Costo di iscrizione € 16,00. (oppure telefonando al numero 035/294021 chiedendo di Marcella)

Al fine di velocizzare l’accoglienza il giorno del seminario, la quota “seminario + pranzo” dovrà essere versata mediante la seguente modalità:
Bonifico Bancario:
UBI BANCA S.p.a.- Filiale di Seriate
IBAN: IT36Y031115351 0000000076758
Intestato a: Associazione La Scuola di Seriate – Via dei Tasca, 36
24068 Seriate BG
Causale: Iscrizione seminario con pranzo
Il “buono pranzo” dovrà essere ritirato in segreteria prima dell’inizio delle lezioni al fine di garantire il corretto svolgimento della giornata.

→ Iscrizioni entro sabato 28 settembre.

→ I posti auto nel parcheggio interno a villa Ambiveri sono limitati per cui suggeriamo di parcheggiare all’esterno per dare la possibilità a chi ha seri problemi di deambulazione di parcheggiare all’interno.

I commenti sono chiusi